Loading...

0577 569029

Prevenzione

IGIENE PROFESSIONALE, TERAPIA PARODONTALE NON CHIRURGICA, EDUCAZIONE ALIMENTARE E ALLO SPAZZOLAMENTO, COACHING ANTIFUMO, RADIOGRAFIE DIGITALI ENDORALI E PANORAMICHE

Quante volte all’anno bisogna sottoporsi a igiene professionale?

Innanzitutto, anche se è passato tanto tempo dal tuo ultimo controllo, non preoccuparti e non sentirti giudicato. Siamo un team di persone pronte a fronteggiare situazioni di ogni tipo, in grado di sostenerti durante tutte le fasi di ogni terapia.
Basandoci su criteri clinici e anamnestici (storia del paziente) individuermo il tuo profilo di rischio parodontale. Attraverso una semplicissima visita possiamo distinguere i pazienti in suscettibili (a maggior rischio di problemi gengivali e di carie) o non suscettibili (minor rischio di problemi gengivali e carie). I pazienti giudicati sani verranno indirizzati verso un programma di prevenzione “primaria” , volte cioè a prevenire l’insorgenza di qualsiasi problema gengivale o carioso. In questo caso può esser sufficiente un’igiene professionale ogni 6-12 mesi. I pazienti giudicati suscettibili, invece, a seconda del profilo di rischio loro assegnato e del grado di collaborazione mostrato, dopo le opportune cure del caso, si sottoporranno a richiamo di igiene professionale periodico ad intervalli di 3-6 mesi.

Come si spazzolano efficacemente i denti a casa?

Un membro del nostro team spiegherà durante una visita di controllo, davanti ad uno specchio, tutte le tecniche e i trucchi per migliorare al massimo la performance del tuo spazzolamento. Individueremo il tuo punto debole e cercheremo di correggere insieme la tua tecnica. Un breve video potrà spiegarti comunque la tecnica più comune utilizzata:

Meglio lo spazzolino manuale o quello elettrico?

Ogni giorno siamo inondati di messaggi pubblicitari che promuovono spazzolini dotati di poteri mirabolanti. In realtà tutti sappiamo che non è lo strumento a garantirci un buono stato di salute orale quanto invece la qualità del suo utilizzo. Lo strumento migliore è quello che funziona meglio. Cercheremo di privilegiare uno spazzolino elettrico nel caso in cui l’utilizzo di quello manuale non risulti efficace, ad es. se la tecnica di spazzolamento manuale risulta troppo difficile da correggere. Oggi più che mai noi professionisti del settore osserviamo un aumento spaventoso di casi di abrasione dei colletti dentari o recessioni gengivale causate da spazzolamento scorretto o eccessivo. In questi casi l’utilizzo dello spazzolamento elettrico potrebbe comportare un maggior danno a carico di questi tessuti già danneggiati e necessitare interventi di restauro più invasivi.
Se un paziente ha la parodontite è da preferire lo spazzolino elettrico a quello manuale, perché più efficace nella rimozione del biofilm batterico, per 4 o 5 minuti a dispetto dei 2 minuti standard.
Insieme individueremo il miglior strumento adatto alle tue esigenze e ti verrà consegnato una prescrizione precisa.

Cos’è la parodontite? E’ un sinonimo di piorrea?

La parodontite è un'infezione profonda delle gengive provocata dai batteri presenti nella placca dentale non adeguatamente rimossa con una corretta igiene orale, che causa una risposta infiammatoria. Se non trattata è la prima causa di perdita di denti nell'adulto e quindi fonte di gravi handicap. La perdita dei denti comporta un peggioramento dell'alimentazione e non solo: per alimentarsi con una dieta ricca di frutta e verdura fresca come quella mediterranea, ricca di vitamina C e antiossidanti, serve una buona masticazione, che contribuisce in tal modo a mantenere sani oltre le gengive il nostro corpo in generale.
Un tempo era definita piorrea e veniva considerata incurabile. Ancora oggi solo un italiano su tre ha una conoscenza corretta della parodontite e dei semplici metodi per prevenirla, inoltre oltre la metà degli italiani pensa che basti lavarsi i denti dopo i pasti per non correre rischi. Solo uno su tre si sottopone a visite di controllo periodiche, purtroppo la maggioranza si allarma solo quando sente i denti muoversi e spostarsi, così la conseguenza, se la malattia non viene trattata adeguatamente e in tempo, è la perdita dei denti. Nel nostro studio verrà eseguito il test di screening per la parodontite che consiste nell’inserire una speciale sonda graduata nel solco gengivale per valutare se e quanto le gengive siano retratte o infiammate.In alcuni casi il problema è solo superficiale, dovuto a metodi non ottimali per lavarsi i denti, ma per quattro italiani su dieci la diagnosi è parodontite, ovvero una situazione in cui i batteri presenti nella placca sono riusciti a entrare sotto le gengive distruggendo l'ancoraggio che mantiene il dente saldamente attaccato all'osso.
Anche in questo caso il trattamento individualizzato sulla base delle caratteristiche del paziente sarà efficace e risolutivo.

Orario di apertura
Lunedì : 09:00-18:00 orario continuato Martedì : 09:00-13:00 / 15:00-19:00 Mercoledì : 09:00-13:00 / 15:00-19:00 Giovedì : 09:00-13:00 / 15:00-19:00 Venerdì : 09:00-18:00 orario continuato Sabato : 09:00-13:00